Lo Sport Multi-Dimensionale: Tecnologia, Pari Opportunità e Inclusione

Davide Di Palma, Antonio Ascione

Abstract


Lo scopo del presente lavoro di ricerca è quello di evidenziare l’aspetto multi-dimensionale dello sport e la sua capa- cità di influenzare positivamente diversi contesti di carattere sociale. A tal proposito vengono analizzate le relazioni che tale sistema ha con le innovazioni tecnologiche, con lo sviluppo di strategie a supporto dell’uguaglianza e con la promozione dei processi inclusivi.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Arnold P.J. (2002), “Educazione motoria, sport e curricolo” Milano, Guerini.

Bellagamba G. (2001), “Didattica e scienze motorie.” Pavova, Cleup.

Bertini, L., (2005). Attività sportive adattate, Ed Calzetti Mariucci, Perugia.

Botto B. (2006), “L’esperienza possibile: «aprire» il gioco alla persona disabile adulta. I primi passi verso una cultura più matura del gioco”. L’integrazione scolastica e sociale, 5/2, 147- 155.

Calidoni P., Cunti A., De Anna L., De Mennato P., Gamelli I., Tarozzi M (2004), “Pedagogia ed educazione motoria” Milano, Guerini.

Canevaro, A. (2006). Le logiche del confine e del sentiero: una pedagogia dell’inclusione, per tutti, disabibli inclusi. Edizioni Erickson.

Carraro A. (2008), “Educare al movimento” Lecce, La Biblioteca Pensa MultiMedia

Carraro A., 2004, Educare attraverso lo sport: una riflessione critica, Orientamenti pedagogici Erickson, vol. 51, pp. 969-980.

Cherubini, S., & Canigiani, M. (Eds.). (2000). Media e co-marketing sportivo: strategie di convergenza nel mercato globale e locale (Vol. 418). FrancoAngeli.

Cottini, L. (2007). Tempo libero, integrazione e qualità della vita per la persona con disabilità mentale: il ruolo della pratica sportiva. L’integrazione scolastica e sociale, 6(4), 314-319.

Cusano, P., Iovino, S., & Tafuri, D. (2018). New Technologies in the assessment of the explosive strength in Football. ACTA MEDICA MEDITERRANEA, 34, 1525-1528.

Farinelli, G. (2005). Pedagogia dello sport ed educazione della persona (Vol. 3). Morlacchi Editore.

Gianfagna, R. (2007), “Lo sport nel processo formativo delle persone disabili” L’integrazione scolastica e sociale, 6/4, 296-336.

Girelli, C. (2012). Il contributo formativo dello sport per le persone con disabilità. Strumenti aziendali e leve strategiche per la promozione delle attività sportive a servizio della disabilità, Torino, Ed. Giappichelli, 14 37.

Guidotti, F., & Capranica, L. (2013). Management sportivo femminile e carriera universitaria 94nelle scienze motorie: la condizione attuale, le opinioni delle manager e delle docenti universitarie e le nuove proposte. Rivista Trimestrale di Scienza dell’Amministrazione.

Isidori, E., & Fraile, A. (2008). Educazione, sport e valori. Un approccio critico-riflessivo. Roma: Aracne.

Lanotte, N., & Lem, S. (2013). Sportivi ad alta tecnologia. Bologna: Zanichelli.

Mari, G. (2007). Sport e educazione. PEDAGOGIA E VITA, 65 (3-4), 154-175.

Maheady L., Harper G.F., Mallette B. (2001), “Insegnamento «mediato dai pari»: lo stato dell’arte” Difficoltà di apprendimento, 7/1, 83-94.

Pfund, N., Pfund, N., Perissinotto, A., Prati, G., Terret, T., Terret, T., ... & Tissot, L. (2015). Allenare il corpo, allenare la mente. De Vecchi.

Sibilio, M. (2005). Lo sport come percorso educativo: attività sportive e forme intellettive. Guida Editori.

Striano, M. (Ed.). (2010). Pratiche educative per l’inclusione sociale. FrancoAngeli.




DOI: https://doi.org/10.32043/gsd.v1i1_Sup.124

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 Giornale Italiano di Educazione alla Salute, Sport e Didattica Inclusiva

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.