VIDEO MODELING AS A TOOL FOR OBSERVING CORPOREALITY IN INCLUSIVE PROCESSES

Valeria Minghelli

Abstract


The formative challenge emerged in recent decades, with reference to the school context and especially around the theme of inclusion, requires an indispensable repositioning of the role of corporeality, in inclusive educational and didactic processes and consequently in the field of training, also in the light of a renewed dialogue between pedagogy and other fields of knowledge.

In setting teaching as a “technology of performance” (Rivoltella, 2017), it is necessary to understand how much the teacher, through his or her body on stage must expose himself or herself, act and experience the scene in a conscious and responsible manner. Within this interpretive horizon of the teacher’s bodily acting, this essay analyzes the results of a descriptive survey conducted within the framework of the Active Formative Apprenticeship Course workshops with 324 participants in the preschool workshops, in which the strategy of video modeling was used. The latter, in line with studies on the mirror system, embodied simulation and empathy, was constituted as a tool for observing and simulating effective patterns of action, processes of adult/child attunement, enacted by, with and through the body and between bodies. The study surveyed perceptions and opinions about the advantages of using video modeling in education, with the aim of verifying its effectiveness in: making the teacher aware of the consequences that his or her own bodily actions have on the possibilities of evolution of disability, in interpersonal dialogue with the child; knowing how to observe the child’s bodily expressiveness, in order to catch elements of intentionality and possibilities of functioning as basic principles for self-determination.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Berthoz, A. (2011). La semplessità. Torino: Codice.

Berthoz, A., Petit, J.L. (2008). The Physiology and Phenomenology of action. Oxford: Oxford University.

Carlomagno, N. (2015). La dimensione polisemica del movimento: alfabeti corporei a scuola. In M. Sibilio, F. D’Elia (eds.) Didattica in movimento. L’esperienza motoria nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria (pp. 35-49). Brescia: La Scuola.

Carlomagno, N. (2020). Le potenzialità didattiche delle arti sceniche. Education Sciences & Society-Open Access, 11(1), pp. 346-359.

Carlomagno, N., Palumbo, C., & Sibilio, M. (2014). Traiettorie non lineari della ricerca didattica: le potenzialità metaforiche ed inclusive delle corporeità didattiche. Italian Journal of Special Education for Inclusion, 2(1), 129-143.

Caruana, F. & Borghi, A. (2016). Il cervello in azione. Bologna: Il Mulino.

Ceciliani, A. (2015). Corpo e movimento nella scuola dell’infanzia. Parma: Edizioni Junior Spaggiari.

Colella, D., & Vasciarelli, E. (2020). La formazione degli insegnanti attraverso la video analisi. Attualità e prospettive. MeTis-Mondi educativi. Temi indagini suggestioni, 10(1), 18-34.

Cottini, L. (2016). L’autodeterminazione nelle persone con disabilità: percorsi educativi per svilupparla. Trento: Edizioni Centro Studi Erickson.

Damasio, A.R. (1995). L’errore di Cartesio. Emozione, ragione e cervello umano. Milano: Adelphi.

Damiani, P., Minghelli, V., D’Anna, C., & Gomez Paloma, F. (2021). L’approccio Embodied Cognition based

nella formazione docenti. Un modello formativo ricorsivo per le competenze integrate del docente. Annali online della Didattica e della Formazione Docente, 13(21), 106-128.

Damiano, E. (2013). La mediazione didattica. Franco Angeli.

Dovigo, F., & Pedone, F. (2019). I Bisogni Educativi Speciali. Una guida critica per insegnanti. Roma: Carocci.

Formenti, L. (2009). Psicomotricità a scuola. Promozione del benessere personale e relazionale. Trento: Edizioni Erickson.

Frauenfelder, E. (2001). Pedagogia e biologia. Una possibile «alleanza». Napoli: Liguori.

Gallese, V. (2003). The manifold nature of interpersonal relations: The quest for a common mechanism. Philosophical Transactions of the Royal Society of London B, 358 (1431), 517-528.

Gallese, V. (2005). Embodied simulation: From neurons to phenomenal experience. Phenomenology and the Cognitive Sciences, 4 (1).

Gallese, V. (2007). Dai neuroni specchio alla consonanza intenzionale. Psicoanalisi, 53, 2007, 197-208.

Gallese, V. (2014). Bodily selves in relation: embodied simulation as second person perspective on intersubjectivity. Philosophical Transactions of the Royal Society of London B,369: 20130177.

Gallese V., Fadiga L., Fogassi L., Rizzolatti G. (1996). Action recognition in the premotor cortex. Brain, 119 Pt 2. DOI: 10.1093/brain/119.2.593.

Gallese, V., Morelli, U. (2011). Il teatro come metafora del mondo e il teatro nella mente. Castiglioncello (Pi). https://www.ugomorelli.eu/pp/Gallese-Morelli-Teatro-metafora-mondo.pdf

Giaconi, C. (2015). Qualità della vita e adulti con disabilità. Percorsi di ricerca e prospettive inclusive. In C. Giaconi, N. Del Bianco (2018). Inclusione 3.0. Milano: Franco Angeli.

Gison, G., Bonifacio, A. & Minghelli, E. (2012). Autismo e psicomotricità. Trento: Erickson.

Goldman, A. I. (2009). Mirroring, mindreading and simulation. In Jaime Pineda (Ed.), Mirror Neuron Systems:

The Role of Mirroring Processes In Social Cognition. Humana Press.

Gomez Paloma, F. (a cura di) (2009). Corporeità, didattica e apprendimento. Le nuove Neuroscienze dell’Educazione. Edisud.

Gomez Paloma, F., & Damiani, P. (2015). Cognizione corporea, competenze integrate e formazione dei docenti. I tre volti dell’Embodied Cognitive Science per una scuola inclusiva. Trento: Erickson.

Gomez Paloma, F. & Minghelli, V. (2022). Il ricorso al video nella formazione del docente della scuola dell’infanzia per la costruzione di competenze inclusive incarnate. Media Education, 13(1), 41-50.

Impedovo, M. A. (2018). Approccio riflessivo e alternanza pratica e teoria nella formazione degli insegnanti: un case study in Francia. Formazione & Insegnamento, 16(1), 279-287. https://107346/-fei-XVI-01-18_22

Kandel, E. (2008). Psichiatria, psicoanalisi e nuova biologia della mente. Milano: Cortina.

Kelly, S. D., Manning, S. M., & Rodak, S. (2008). Gesture gives a hand to language and learning: Perspectives from cognitive neuroscience, developmental psychology and education. Language and Linguistics Compass, 2(4), 569–588. https://doi.org/10.1111/j.1749-818X.2008.00067.x

Kersting, N. (2008). Using video clips of mathematics classroom instruction as item prompts to measure teachers’ knowledge of teaching mathematics. Educational and Psychological Measurement, 68(5), 845-861. https://doi.org/10.1177/0013164407313369

Marzano, A. (2019). Formazione per il cambiamento della scuola. Piani di miglioramento, azione e riflessione: un circolo teorico-pratico da ricomporre. In Calvani, A., Chiappetta Cajola, L. (eds.) Strategie efficaci per la comprensione del testo. Il Reciprocal Teaching, (127-152) Firenze: S.Ap.I.E.

McNeill, D. (1992). Hand and mind: What gestures reveal about thought. University of Chicago Press.

Minghelli V., Damiani P. (2021). Modello di Formazione Integrata Embodied Embodied-based, per il potenziamento delle competenze inclusive dei docenti. Mizar. Costellazione di pensieri, n. 15, 230-235.

Minghelli V., Pallonetto, L., Perrone, R., Palumbo, C. (2022). L’autodeterminazione a partire dai comportamenti intenzionali del bambino. L’osservazione delle scelte psicomotorie di chiave ICF nella scuola dell’infanzia. In Didattica, Inclusione, Tecnologia. Edizioni universitarie Romane, 33-41.

OMS (2001). Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della salute (ICF). Erickson.

OMS. (2007). Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della salute. Versione per bambini e adolescenti (ICF-CY). Trento: Erickson.

Palumbo, C. (2018). Il corpo inclusivo. Educazione, espressività e movimento. Napoli: Edises.

Ryan, R. M., & Deci, E. L. (2007). Active Human Nature: Self-Determination Theory and the Promotion and Maintenance of Sport, Exercise, and Health. In M. S. Hagger, & N. L. D. Chatzisarantis (Eds.), Intrinsic Motivation and Self-Determination in Exercise and Sport (pp. 1-19). Leeds: Human Kinetics Europe Ltd.

Rivoltella P.C. & Rossi P.G. (a cura di) (2017). L’agire didattico. Manuale per l’insegnante. Brescia: La Scuola.

Rivoltella, P.C., (2017). Corpi in situ-azione: presupposti neuroscientifici e drammaturgici per una nuova formazione degli insegnanti. In La Professionalità degli insegnanti. La ricerca e le pratiche. (pp. 89-99). Lecce: Pensamultimedia.

Rizzolatti, G., Fadiga, L., Gallese, V., & Fogassi, L. (1996). Premotor cortex and the recognition of motor actions. Cognitive Brain Research, 3, 131-141. https://10.1016/0926-6410(95)00038-0

Rizzolatti, G., Sinigaglia, C. (2006). So quel che fai. Il cervello che agisce e i neuroni specchio. Milano: Raffaello Cortina.

Rossi P.G. (2011). Didattica enattiva. Complessità, teorie dell’azione, professionalità docente, Milano: Franco Angeli.

Rossi, P.G. (2014). “Prefazione”. In Fedeli L. (a cura di), Embodiment e mondi virtuali. Implicazioni didattiche: Implicazioni didattiche. Milano: Franco Angeli.

Shalock R.L., Verdugo Alonso M. A. (2006) Manuale di qualità della vita. Modelli e pratiche di intervento. Edizioni Vannini.

Schön, D. A. (1993). Il professionista riflessivo: per una nuova epistemologia della pratica. Bari: Dedalo.

Sibilio, M. (2011). Corporeità didattiche: i significati del corpo e del movimento nella ricerca didattica. In id., (a cura di). Il corpo e il movimento nella ricerca didattica. Indirizzi scientifico-disciplinari e chiavi teorico-argomentative. Napoli: Liguori, pp. 47-69.

Sibilio, M. (2012a). La dimensione semplessa dell’agire didattico. In Id. (ed.), Traiettorie non lineari nella ricerca nuovi scenari interdisciplinari (pp. 10-14). Lecce: Pensa.

Sibilio, M. (2012b). Corpo e cognizione nella didattica. In P.G. Rossi, P.C. Rivoltella (Eds.), L’agire didattico. Manuale per l’insegnante (pp. 329-347). Brescia: La Scuola.

Sibilio, M. (2015). Le corporeità didattiche in una prospettiva semplessa. In M. Sibilio, F. D’Elia (eds.), Didattica in movimento. L’esperienza motoria nella scuola primaria (pp. 11-20). Brescia: La Scuola.

Sibilio, M. (2017). Vicarianza e didattica. Corpo, cognizione, insegnamento. Brescia: Editrice Morcelliana.

Sibilio, M. (2020). L’interazione didattica. Brescia: Morcelliana Editrice.

Trinchero, R. (2004). I metodi della ricerca educativa. Roma-Bari: Editori Laterza.

Vygotskij, L. S. (1980). Il processo cognitivo Torino: Bollati Boringhieri.




DOI: https://doi.org/10.32043/gsd.v6i3.710

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2023 Giornale Italiano di Educazione alla Salute, Sport e Didattica Inclusiva

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.