La dimensione educativa del compito e il ruolo dell’insegnante di sostegno nella prospettiva inclusiva

Gaetano Raiola, Gaetano Altavilla

Abstract


L'articolo indaga sul valore educativo e sulla figura dell’insegnante di sostegno cercando di chiarire alcuni aspetti dell'integrazione scolastica e dell'educazione inclusiva. Partendo dal ruolo centrale dell'insegnante di sostegno viene analizzata la sua dimensione educativa del compito, le diverse competenze che gli vengono richieste, gli aspetti legati all'azione didattica su cui gli insegnanti possono intervenire per incrementare i livelli di integrazione e di inclusione in classe, le possibili buone prassi da poter praticare in classe per poter meglio valorizzare le differenze individuali e favorire il massimo successo formativo possibile per gli alunni con bisogni educativi speciali. Infine, viene auspicato l’utilizzo delle esperienze di apprendimento cooperativo, rispetto all'apprendimento di tipo competitivo e individualista, in quanto favoriscono una maggiore interazione tra allievi disabili e normodotati, una maggiore empatia tra essi, senza dimenticare chef educazione inclusiva viene favorita in ambienti scolastici in cui l’insegnamento è attivo e in cui le difficoltà e i problemi che insorgono vengono analizzati per produrre miglioramenti.


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.32043/gsd.v0i1.66

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.