il corpo come mediatore didattico: tra cosa si insegna e come si apprende

Sergio Bellantonio

Abstract


La scuola attuale sembra ancora risentire di un paradigma dualistico della conoscenza che separa artificiosamente il cognitivo dal corporeo. Nonostante vari tentativi di superare un modello tradizionale di didattica, per lo più incen- trato su una dimensione trasmissiva, persiste in maniera abbastanza generalizzata un approccio all’apprendimento e all’insegnamento che non tiene in sufficiente considerazione la peculiarità interattiva dei sistemi e le specifiche dimensioni relazionali che in essi si esprimono. Sembra necessario, allora, ripensare i contesti di formazione formale ponendo al centro del processo formativo il soggetto nella sua interezza, dunque mente e corpo; ciò richiede, innan- zitutto, una svolta decisiva circa l’ideazione e l’organizzazione dei setting didattici.


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.32043/gsd.v0i4.20

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.