Analisi dell’insegnamento in educazione fisica nella scuola secondaria di primo grado. Quali rapporti con l’apprendimento motorio?

Dario Colella, Sergio Bellantonio, Domenico Monacis

Abstract


Gli Stili d’insegnamento e la variabilità della pratica sono essenziali nel processo didattico delle competenze motorie. Obiettivo dello studio: analizzare il comportamento dell’insegnante di educazione fisica, per individuare le modalità d’interazione docente-alunno-alunni e gli stili d’insegnamento prevalentemente utilizzati. Il campione è costituito da 6 docenti di educazione fisica, tre uomini (età 50 ±3,46) e tre donne (età 53,33±3,51). Sono stati individuati 6 gruppi-classe (due per ogni classe della scuola media, prima, seconda e terza). Metodo: È stata strutturata una lista di descrittori del comportamento dell’insegnante in palestra, corrispondente a ciascuno stile d’insegnamento. Attraverso l’osservazione sistematica, sono stati rilevati gli episodi di insegnamento-apprendimento proposti da ciascun Docente in otto lezioni di educazione fisica, svolti con il medesimo gruppo-classe. Risultati: Nel presente studio preliminare, è emerso che ogni docente, indipendentemente dal gruppo-classe, ha utilizzato prevalentemente stili di riproduzione rispetto a quelli di produzione. Conclusioni: I risultati emersi consentono (a) di ricostruire le modalità preferite dal Docente per propone i compiti motori ed organizzare le attività in palestra, (b) le modalità di apprendimento degli allievi prevalentemente sollecitate e (c) le modalità in cui si realizza la mediazione didattica. L’analisi del comportamento dell’insegnante contribuisce alla qualità della didattica e consente di rilevare le modalità di apprendimento motorio dell’allievo.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Castoldi, M. (2011). Progettare per competenze. Roma: Carocci.

Chatoupis, C. & Emmanuel, C. (2003). The effects of two disparate instructional approaches on student self-perceptions in elementary physical education, European Journal of Sport Science, vol. 3, issue 1,1-16.

Colella, D. (2011), Competenze motorie e stili d’insegnamento in educazione fisica, Cqia Rivista, Numero III – ottobre, pp. 85-93, ISSN 2039-4039.

Connoly, K.J., Bruner, J.S. (1974), “Competence: its Nature and Nurture”, in: K.J. Connoly, J.S. Bruner, The Growth of competence, London, New York, Acc. Press.

Cothran, D.J., Kulinna, P.H., Banville, D., Choi, E., AmadeEscot, C., MacPhail, A., et al. (2005). A Cross-Cultural Investigation of the Use of Teaching Styles. Research Quarterly for Exercise and Sport, 76(2),193-201.

Da Re F. (2013). La didattica per competenze. Apprendere competenze, descriverle valutarle. Milano-Torino: Pearson Italia.

De Landsheere, G. (1973). Introduzione alla ricerca in educazione, tr.it., Firenze: La Nuova Italia.

Garn, A., & Byra, M. (2002). Psychomotor, Cognitive, and Social Development Spectrum Style. Teaching Elementary Physical Education, 13:2, 8-13. DOI: https://doi.org/10.1080/08924562.2017.1418689

Goldberger, M., Ashworth, S., Byra, M. (2012). Spectrum of Teaching Styles Retrospective 2012. Quest 64, 4, 268–82.

Morgan, K., Sproule, J., Kingston, K. (2005). Effects of different teaching styles on the teacher behaviours that influence motivational climate and pupils’ motivation in physical education, European Physical Education Review,11, 3, 257-285.

Mosston, M. & Ashworth, S. (2008). Teaching Physical Education (5Th Edition). San Francisco: Benjamin Cummings.

Pellerey M. (2002). Evoluzione e sviluppo degli approcci “per competenze” nella formazione professionale, in AA.VV. (cur. A.M. Ajello), La Competenza, Bologna: Il Mulino, 2002, 49-78.

Pièron, M. (1989). Metodologia dell'insegnamento dell'educazione fisica e dell'attività sportiva. Roma: Società Stampa Sportiva Siedentop, D. & Tannehill, D. (2000) Developing teaching skills in physical education. Mountain View: Mayfield Publ Company.

Pitsi, A., Digelidis, N., Papaioannu, A. (2015). The effects of reciprocal and self–check teaching styles in students’ intrinsic– extrinsic motivation, enjoyment and autonomy in teaching traditional Greek dances. Journal of Physical Education and Sport (JPES), 15(2), 352-361.

Singh, A.S., Saliasi, E., van den Berg, V., Uijtdewilligen, L., de Groot, R.H.M. et al. (2019). Effects of physical activity interventions on cognitive and academic performance in children and adolescents: a novel combination of a systematic review and recommendations from an expert panel. British Journal Sports Medicine, 53, 640-647.

SueSee, B., Edwards, K., Pill, S., & Cuddihy, T. (2018). Self-Reported Teaching Styles of Australian Senior Physical Education Teachers. Curriculum Perspectives, 38:1, 41-54. DOI: https://doi.org/10.1007/s41297-018-0041-2

Ubaldi J. L. (2005), Les Compétences, Éditions Revue EPS, Paris.




DOI: https://doi.org/10.32043/gsd.v3i4.156

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2020 Giornale Italiano di Educazione alla Salute, Sport e Didattica Inclusiva

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.